Conferenza Internazionale MA&A 2016

Musei Arte e Alzheimer
Rendere l’arte accessibile alle persone con
Alzheimer e a chi se ne prende cura
Convegno internazionale
22 marzo 2016
Firenze, Auditorium di Sant’Apollonia
e Museo Marino Marini


La Conferenza Internazionale MA&A 2016 è uno degli eventi di disseminazione del  progetto europeo MA&A

Il convegno ha voluto offrire un’occasione di confronto a partire dalle esperienze dei partner europei non solo sul piano delle metodologie di approccio relazionale, ma anche su quello delle politiche di sostegno sociale alle persone con demenza.

L’intenzione è stata quella di porre le basi per un ponte fra il mondo dei musei e il settore socio-sanitario: solo in una prospettiva integrata le attività museali possono contribuire a creare una società amichevole nei confronti delle persone con demenza.

Parallelamente, la giornata ha proposto una riflessione profonda sul ruolo stesso del museo non più soltanto luogo di conservazione e ricerca ma anche piazza inclusiva, spazio di incontro tra le persone e l’arte, capace di assumersi responsabilità significative nei confronti della comunità.

In questa pagina sono presentate le registrazioni video degli interventi al Convegno, tenuti in italiano o in inglese.

Gli interventi

Patrizia Asproni, Presidente del Museo Marino Marini di Firenze - Saluto

Elena Pianea, Regione Toscana - Introduzione ai lavori

Cristina Bucci, Museo Marini, Firenze - MA&A: un progetto europeo per rendere l’arte accessibile alle persone con demenza

Sybille Kastner, Michael Ganß, Lehmbruck Museum, Duisburg (Germania) - Dal lavoro pionieristico al progetto di ricerca

Bairbre-Ann Harkin, Butler Gallery, Kilkenny (Irlanda) - Azure: un approccio collaborativo

Ieva Petkutė, Simona Karpavičiūtė, NGO “Socialiniai meno projektai”, Vilnius (Lituania) - Arte partecipata come catalizzatore per il cambiamento

Chiara Lachi, Museo Marini, Firenze - Il valore di lavorare in rete: l’esperienza dei musei della Toscana

Luca Carli Ballola, Michela Mei, Museo Marini, Firenze - L’Arte tra le Mani nella rete dei servizi territoriali

Barbara Trambusti, Responsabile Politiche per l’integrazione socio-sanitaria, Regione Toscana - Introduzione ai lavori

Marco Trabucchi, Presidente Associazione Italiana di Psicogeriatria, Brescia - Arte e clinica nelle demenze: un ponte importante

Manlio Matera, Presidente, AIMA Firenze (Associazione Italiana Malattia di Alzheimer) - Il ruolo di AIMA nella rete dei servizi

Avril Easton, Alzheimer Society of Ireland, Dublino (Irlanda) - Il ruolo delle associazioni dei familiari in Irlanda

Gintarė Černikienė, ZISPB, Siauliai (Lituania) - Esempi di buone pratiche in relazione all’arte per le persone con demenza e per chi se ne prende cura: il caso della Lituania

Ultime modifiche: martedì, 17 ottobre 2017, 09:57